Tecnologix

IXXAT Protocollo SAE J1939

Altre viste

IXXAT Protocollo SAE J1939
Stack di protocollo J1939
Descrizione

Il protocollo software SAE J1939 permette uno sviluppo semplice e veloce dei dispositivi SAE J1939. Tutti i meccanismi di comunicazione definiti nella specifica SAE J1939 sono disponibili (eccetto la funzionalità bridge) per permettere allo sviluppatore di concentrarsi pienamente sulla propria applicazione.
Dato che l’interfaccia utente è progettata come un’interfaccia funzionale basata su messaggi, lo stack di protocollo può essere usato universalmente ed è quindi anche la base di altri protocolli quali NMEA 2000 ed ISO11783 (ISOBUS).  In aggiunta, è possibile adattare lo stack al messaggio definito nello standard 1939/71 e quindi lavorare sul livello di variabili/segnali attraverso funzioni di mapping e macro.
Ciò è possibile grazie ad uno strumento di  configurazione grafica che, in aggiunta alla generazione di funzioni di mapping, permette la completa configurazione dello stack, così come la generazione di un file template per l’applicazione. In aggiunta un controllo di tutte le configurazioni assicura che gli errori di configurazione dell’utente siano evitati.
La struttura modulare del protocollo software basato sul modello OSI a layer permette un adattamento perfetto al sistema target individuale. Ad esempio l’accesso al controller CAN è attivato da un’interfaccia CAN appropriata le cui funzioni sono incluse in un modulo separato. Il software può quindi essere adattato, se necessario, ad altri controller CAN.
La documentazione e i programmi campione forniti permettono un veloce avvio del software SAE J1939. Tutti i programmi campione sono eseguibili direttamente su una piattaforma di riferimento (scheda di valutazione del fornitore della CPU o interfaccia IXXAT PC/CAN).  Normalmente il porting sull’hardware target può essere effettuato in pochi giorni.

Funzionalità

  • Trasmissione e ricezione dei messaggi specifici dell'applicazione (acknowledged e non acknowledged).
  • Trattamento dei protocolli di trasporto per ampi blocchi di dati (message- and subscriber-oriented).
  • Comunicazione simultanea con diversi subscriber
  • Supporto del processo "address claiming" per la definizione dinamica dell'indirizzo del nodo.
  • Supporto della trasmissione e della ricezione ciclica di messaggi con supervisione di time-out
  • L’hardware di destinazione deve fornire un interrupt del timer per il monitoraggio del protocollo così come una linea di interrupt del controller CAN.

Varianti

Il software SAEJ1939 è disponibile in due varianti:

  • La variante Micro è ottimizzata per un uso su CPU a 8 bit con risorse di RAM molto limitate. In questo caso il software è configurato staticamente dai file generati attraverso lo strumento di configurazione. Dato che in questo caso tutti i parametri di configurazione possono essere collocati nella memoria Flash, i requisiti della RAM per il software SAEJ1939 sono sostanzialmente ridotti.
  • La variante standard permette una configurazione dinamica del software SAEJ1939 attraverso un’interfaccia e quindi a run-time. Questa variante supporta diverse istanze software (canali CAN) ed è anche adatta per l’uso con un sistema operativo real-time. Il software può comunque essere usato in un’applicazione senza sistema operativo.

Processori supportati/controller CAN

Il software SEAJ1939 è indipendente dall’hardware e può essere usato con un gran numero di microcontrollori e controller CAN. Per i processori dei seguenti produttori IXXAT fornisce implementazioni di riferimento:

  • Atmel
  • Freescale
  • Infineon
  • Microchip
  • x86 Architecture

Gli adattamenti al software SAEJ1939 su processori non direttamente supportati possono essere effettuati con l’aiuto del codice C in pochi giorni.